Giuseppe Cassibba Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 09 Giugno 2010 10:26

Comiso 1965

Si è affermato senza alcuna mediazione di comodo, e ben al di là di un neorealismo di ritorno, che lo imprigionerebbe in uno schema programmato, è in fondo se stesso, il linea con le individuali pulsioni genetiche e con il proprio ideale estetico. Lo provano le immagini suggerite da La casa del nespolo. Da Verga a Visconti, tutte realizzate a pastello e fusaggine su carta.

(Renato Civello)