Giovanna Gennaro Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 09 Giugno 2010 10:28

Boussu, Belgio 1957

Vorremmo definirla una realista visionaria. Ma le etichette sono sempre opinabili. Le cose migrano dalla loro consistenza originaria, percorrono i misteriosi sentieri della coscienza, approdano all’oltrefrontiera. Ecco un contrappunto onirico, un surreale che solleva gli spazi campestri, le povere case degli uomini, le montagne lattiginose dalla usurata empirìa del vissuto per trasferire tutto nell’area mirabile dell’immaginario.

(Renato Civello)

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Luglio 2010 10:28